In una recente intervista presso CNBC, Ray Dalio ha espresso la propria opinione riguardo gli investimenti in Cina e India.

Il punto fondamentale, secondo Dalio, per poter investire in Cina è il corretto approccio di diversificazione (chi lo avrebbe mai detto?).

Ritiene infatti che con l’approccio All-weather (di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo) riesca ad ottenere la giusta diversificazione e bilanciamento senza abbassare il rendimento atteso.

Lo Yuan è un altro punto di forza, che potrebbe attirare sempre più investitori nel mercato cinese.

Dalio si aspetta infatti un utilizzo sempre più importante dello Yuan fuori dalla Cina, dato che il Dollaro e le altre valute più importanti sono indebolite a causa dell’andamento dell’economia.

Anche i tassi di interesse cinesi e lo sviluppo recente dei mercati di capitale hanno dato forza e un importante sostegno allo Yuan. Negli ultimi 6 mesi, infatti, il cambio con il dollaro è passato da livelli superiori a 7 fino a 6,80 nelle settimane recenti.

Oltre alla Cina, Dalio si è soffermato anche sull’India.

È convinto che il Paese asiatico abbia un incredibile potenziale, ma che non verrà espresso nel breve a causa dell’arretratezza dei mercati finanziari.

I mercati finanziari indiani, infatti, hanno meno liquidità e non sono molto sviluppati, rendendo molto difficile riuscire ad investirvi.

Una maggiore apertura di questi mercati e una migliore circolazione del denaro potrebbero a suo avviso rendere l’India un’economia vincente su cui scommettere. Tenendo comunque in debito conto la pandemia di Coronavirus, che in Cina è sotto controllo mentre l’India fatica a ridurre il numero di infezioni e morti (è il secondo paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, per i numeri dell’infezione).

Nessuna descrizione alternativa per questa immagine

Tornando alla Cina, dal punto di vista di un investitore italiano/europeo è stato pubblicato un articolo molto interessante, a cura di NORISK, con alcuni spunti a riguardo alle possibilità di investimento.

Diversamente da altri settori e mercati, le inefficienze presenti su alcuni segmenti offrono ai gestori diverse leve sulle quali andare ad agire, rendendo potenzialmente più efficace la gestione attiva rispetto a quella passiva degli ETF.

Vorresti seguire l’esempio di Ray Dalio, ma non sai quale sia il giusto modo per approcciare gli investimenti?

Abbiamo organizzato un webinar totalmente gratuito, in cui abbiamo introdotto un metodo assolutamente innovativo per investire in totale autonomia, senza cadere nelle trappole di banche, assicurazioni e promotori vari.

–> CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL METODO BUZINVEST <–

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here