L’altro giorno ero in call con un paio di amici per intrattenerci in questa reclusione forzata ed è venuta fuori la domanda: cosa faresti se avessi tutti i soldi del mondo? Senza nessun limite?

Qualcuno ha detto un’isola, qualcuno ha detto che avrebbe comprato la Ferrero per avere tutta la Nutella del mondo!

Al di là della cioccolata questo veramente potrebbe essere un buon investimento. Probabilmente è una delle poche aziende solide del nostro Paese. Non sarebbe male averla in portafoglio, sempre sperando che il mio amico sia un industriale abbastanza visionario da non farla fallire.

Un altro mio amico invece ha sorriso. Mi ha guardato negli occhi con sguardo sagace e sicuro, dell’uomo che sa cosa vuole dalla vita e sa come ottenerlo, dell’uomo che non deve chiedere mai e che la sera beve solo Whiskey Giapponese. Ha preso la parola e ha detto: “Io comprerei una casa a Milano, così da vivere tutta la vita di RENDITA!”

Aaaaah qui ti volevo, Gabriè!

Analizziamo il reale rendimento degli investimenti immobiliari.

Come vedete non solo non è profittevole, ma anzi perde un po’, e soprattutto è decisamente fluttuante. Non è una di quelle funzioni regolari che piacciono tanto a noi investitori. Ma l’obiezione sul tavolo, che sorge spontanea guardando il grafico, sono gli affitti. Chi investe in immobili dice che l’investimento non è nella compravendita ma nell’entrata ricorrente derivante dagli affitti. Giusto?

Parliamone.

L’investimento immobiliare ha una serie di costi più o meno nascosti con cui dobbiamo fare i conti. Il primo di tutti è il mutuo, che verosimilmente abbiamo fatto per acquistare l’immobile, che oltre alla cifra mensile porta con sè l’acconto iniziale, le spese notarili e i costi di agenzia a cui molto probabilmente ci siamo affidati per l’operazione.

Dobbiamo aggiungere inoltre gli oneri fiscali e i costi di manutenzione. IMU e imposta di registro sono solo alcune delle tasse che il governo italiano ci obbliga a versare. Inoltre le case, col tempo e con l’utilizzo, necessitano sempre più lavori di manutenzione e riparazione. Difficilmente una casa appena acquistata non necessita di un’importante spesa di ristrutturazione, soprattutto in ottica vendita o messa a reddito.

Vogliamo parlare inoltre dei mancati pagamenti e della gestione degli inquilini? Inquilini insolventi, bollette stratosferiche e reclami dei condomini sono solo alcuni degli imprevisti che possono capitare a un piccolo imprenditore immobiliare.

Purtroppo per avere delle rendite costanti e durature bisogna approcciare l’immobiliare come un’azienda, quindi con multiple proprietà. Come facciamo noi di BuzWay con i Trading System o con gli investimenti, quello che vince sul lungo termine è il portafoglio. Un portafoglio diversificato, quindi con immobili in diverse zone, per gestire le normali fluttuazioni di mercato.

Quante volte le case si svalutano o sopravvalutano all’improvviso? Con un portafoglio immobiliare si possono gestire facilmente. Ma ci rendiamo conto di che cifre stiamo parlando? Anche avere 4 o 5 monolocali a Milano sarebbe una spesa enorme! Non solo per l’acquisto ma anche per la gestione. Sicuramente dovremmo assumere un assistente e non potremo gestire tutto da soli.

Un altro difetto dell’investimento immobiliare, sono le fluttuazioni di cassa. Prima dell’acquisto bisogna accumulare una forte liquidità che poi scompare in un attimo! Il nostro conto ondeggerà come un mare in tempesta, e solo le barche più solide possono resistere. Vogliamo davvero attraversare l’atlantico con una zattera?

Insomma per tutto è necessario costruire un portafoglio. Ma ci sono strumenti decisamente più economici e più performanti degli immobili: Gli ETF. Strumenti finanziari che seguono pedissequamente l’andamento di un indice o di un sottostante.

Un sottostante che può essere davvero di qualsiasi tipo, da azioni a commodity o, anche l’immobiliare. Uno dei nostri studenti li ha nominati proprio nella diretta che abbiamo fatto ieri, gli ETF Reits. Sono un buon investimento? Sono davvero un buon modo per investire in immobili spendendo di meno?

>>Clicca qui e riguarda la lezione GRATUITA del 19 Novembre<<

Avrai tutte le risposte e soprattutto capirai tutto quello che c’è da sapere prima di iniziare il tuo percorso di investimento. Un percorso del genere è sicuramente più accessibile di un investimento immobiliare ma nasconde delle trappole su cui è bene informarsi prima di mettere mano a propri risparmi!

Purtroppo non è tutt’oro quello che è ETF!

Un saluto,

Simone

BuzWay.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here