Da tutte le attività che svolgiamo c’è qualcosa da imparare. Specialmente se le svolgiamo full-time dalla mattina alla sera!

Non so se ci avete fatto caso, ma quando ascoltate una persona di successo, che ha raggiunto determinati obiettivi in un’attività, una delle prime frasi che dirà è che quella attività gli ha insegnato molto!

La verità è che qualsiasi attività, sviluppata con la giusta attenzione, può insegnarci qualcosa. Non avete idea di quante cose ho imparato anche solo uscendo con qualche ragazza.

Forse quello che distingue le persone di successo è proprio l’attenzione a cogliere le lezioni che la vita ci offre. In quest’ottica nell’articolo di oggi parleremo proprio delle lezioni che il Trading può offrire a chi pone la giusta attenzione!

Numero 1 Pensare a lungo termine

Come dice Francesco in uno degli ultimi video, che vi lascio qui sotto.

La sua visione all’inizio era di brevissimo periodo. Lavorava sulle opzioni e non teneva posizioni aperte per più di 2 o 3 giorni.

Così facendo l’andamento del suo trading si basava su come stava andando quella settimana. Non c’era alcuna visione di lungo periodo. Nessuna gallina domani, l’obiettivo era l’uovo e anche in fretta!

E se l’azione speculativa di quel giorno andava male, allora metteva in discussione tutto. È la filosofia del vincere ogni partita, anche quelle di allenamento e le amichevoli! Scordandosi che l’obiettivo è il campionato.

Quando è cambiato tutto? Quando ha fatto un drawdown incredibile. È sempre così, le lezioni le impariamo sempre quando va tutto male.

Così sono nati i 5 pilastri. Tra l’altro il nuovo ebook parla proprio di questo e ti può evitare tanti errori (Clicca qui per scaricarlo GRATIS!) Per chi non lo sapesse i 5 Pilastri sono regole ferree che INEVITABILMENTE sul lungo periodo portano a battere COSTANTEMENTE il MERCATO.

Se si ottiene il +30% in un anno perché disperarsi del -10% di un aprile qualsiasi?

Persino la Juventus sta avendo un’annata no. Ma la squadra è solida e il progetto è costruito sul futuro. Sul lungo termine ricomincerà a vincere. Ma chi glielo dice ai tifosi che vogliono vincere ogni domenica?

Numero 2 Controllare l’emotività

Tutti dicono che la psicologia e il mindset sono fondamentali. Bisogna controllare l’emotività, ma come si fa? Con una strategia. Il Trading sistematico parte proprio da questo.

I mercati, come in generale la vita, sono un mare in tempesta pieno di pericoli e difficoltà. Serve per forza un piano. Per mostrarvi quanto un piano o un protocollo sia fondamentale nelle situazioni di emergenza vi faccio un altro esempio.

Il nostro astronauta Luca Parmitano stava rischiando di morire affogato nello spazio, per una perdita d’acqua nello scafandro. Lì il panico sarebbe stato normale. Ma se si fosse lasciato prendere dalla paura, sicuramente non sarebbe riuscito a salvarsi.

Come ha fatto a rimanere lucido? Ha semplicemente seguito le procedure per cui era stato addestrato. Anche in altre interviste parla spesso dell’addestramento che gli astronauti svolgono a Terra proprio per sapere cosa fare e non lasciarsi paralizzare dalla paura. Ci sono dei protocolli e sono quelli che salvano le vite.

Numero 3 Mettersi sempre in discussione

La lezione più grande, però, è quella di mettersi sempre in discussione. Anche in questo caso Francesco e tutti noi di BuzWay l’abbiamo imparato a suon di drawdown.

Facciamo un esempio come al solito. Luglio 2017, Francesco ha sovraesposto il portafoglio sul future della benzina, e il risultato, è stato un drawdown di 25 000 dollari. Cosa doveva mettere in discussione? La composizione di un portafoglio, che fino a quel momento, stavo performando benissimo!

L’errore è stato di affidarsi troppo alle equity line e a i back test senza fare le giuste valutazioni.

La verità è che essere trader è ben diverso dall’essere un back tester! Appena finito il corso Trading Scrocchiarello per Principianti, giocherellando un po’ con Tradestation ero riuscito in qualche giorno a fare una equity line invidiabile.

Lineare, bella e profittevole. Eppure? Francesco ha visto il codice, e mi ha detto: “Non funziona. Se lo metti live ti fai male!”

Mancava una cosa. Una singola caratteristica che può salvare i conti. In breve non c’erano abbastanza gradi di libertà, ma ne parleremo nel dettaglio nei prossimi giorni.

Una equity line perfetta, se ci si mette, anche premendo i tasti a caso, prima o poi riesce a farla anche una scimmia! Ma è nel passaggio successivo che si vedono i veri Trader!

Un saluto,

Simone – Consulente BuzWay.it

PS: per capire cosa c’entrino esattamente le scimmie col trading dovrai pazientare ancora qualche settimana, ma intanto ti consiglio di non lasciarti sfuggire il cashback del 20% su tutti i corsi e i servizi BuzWay, valido fino al 20 Gennaio!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here