Nella newsletter di oggi John Authers parla delle grandi aziende americane e del loro rendimento rispetto all’indice.

Nel seguente grafico viene paragonata la performance normalizzate di questo 2020 tra 4 indici:

  • MSCI large Cap Index;
  • Russell Top 50 Index;
  • MSCI USA Large Cap Index;
  • MSCI Emerging Market Large Cap.

Penso tutti conosciate l’acronimo FAANG che descrive il ristretto cerchio di super-mega-giga aziende americane in grande crescita, Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google.

Bene, si è evoluto. Ora c’è il NYSE Fang + che ha al suo interno anche aziende come Nvidia (sempre settore tecnologie) o i nuovi giganti cinesi come Alibaba. Le performance di questo indice sono state semplicemente mirabolanti.

Di seguito un grafico (sempre di Bloomberg) che paragona normalizzandoli gli andamenti tra FTSE Index e NYSE Fang+.

Alcune di queste aziende hanno avuto rendimenti altalenanti ultimamente e sembrano essere state letteralmente salvate dal lockdown. Amazon e Netflix, infatti, hanno ottenuto grandissimi vantaggi da questa situazione di crisi (anche Walmart, ma questa è un’altra storia).

Ciò che preoccupa gli investitori è il peso sempre maggiore che hanno queste enormi aziende nel totale del paniere dell’indice. Di seguito il peso in percentuale di Facebook, Amazon, Microsoft, Apple e Google negli ultimi anni.

Authers poi pone il dubbio sulle performance future di aziende che hanno letteralmente decuplicato il proprio valore in pochi anni (Facebook, Netflix), oppure che crescono ininterrottamente da decenni come Apple.

Trading

Di seguito il rendimento delle FAANG con il mio sistema automatico basato sul mio indicatore proprietario BuzVola.

Il backtest è realizzato investendo 10.000$ su ognuna. Il sistema compra al minimo di 5 giorni a seguito di un “check” di volatilità. Il sistema è estremamente semplice e testato in fase di studio su S&P100 e NASDAQ100.

Equity line detailed e drawdown monetario
Equity line detailed
Andamento annualizzato
Performance globali

Conclusione

Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro ma se le grandi aziende rimangono estremamente interessanti sia da investitori che da trader. Se siamo investitori non dobbiamo necessariamente basarci sul passato ma giudicare il potenziale di queste aziende (spoiler: è ENORME).

Se siamo trader basta un trading system automatico su timeframe daily banale e estremamente grezzo e semplice per poter generare rendimenti interessanti.

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel B-Club!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here